Da non perdere

Premio Charlot e l’intero staff piange Fabrizio Frizzi.

Il patron del Premio Charlot, Claudio Tortora, e l’intero staff organizzativo della manifestazione, piange la prematura ed improvvisa scomparsa di Fabrizio Frizzi, uno perbene, educato, garbato e sempre disponibile, alla sua famiglia il nostro abbraccio più sincero. Il patron Tortora, lo ricorda con grande affetto: “Avevo avuto modo di conoscere Fabrizio Frizzi, agli inizi della sua carriera, quando lavorava in radio, ed io facevo parte del trio comico “La Rotonda”, ci intervisto nel corso di un suo programma, fu un momento indescrivibile e indimenticabile, poi nel 2002 ci siamo rivisti a Paestum, lo chiamai per fargli condurre quell’edizione del Premio Charlot, come sempre fu esemplare. Condusse la nostra serata di galà con garbo, sobrietà e sempre, sempre con il suo immancabile sorriso. Alcuni anni dopo, ci siamo rivisti a Roma, io mi trovavo all’interno di un bar a via Asiago, stavo aspettando mio figlio, decise di farmi compagnia, parlammo a lungo, come due grandi amici. La sua improvvisa morte mi lascia senza parole, solo poche settimane fa, in una riunione con il mio staff, avevo pensato di richiamarlo per fargli presentare la trentesima edizione del Premio Charlot”.